Due sono le notizie dai mondiali che mi sembra vale la pena segnalare.

La prima riguarda il portiere della nazionale e della Juventus: l’apparentemente sempre bambinone Gigi Buffon. Ieri in conferenza stampa, oltre a sottolineare l’orgoglio di giocare in nazionale per l’Italia, alla domanda «Con la Juve in serie B?» ha risposto: «Nel calcio non mi spaventa più nulla, non mi spaventerebbe neanche la C». Non so se davanti a un contratto da firmare, con relativa diminuzione di stipendio, continuerà ad avere la stessa idea ma, i precedenti ci sono, e lui potrebbe entrare nel gruppo dei calciatori veri atleti. Grande Gigi, continua così!

E la seconda è una segnalazione pro-Rai (quando fanno bene bisogna dirlo!), segnala Webgol che la telecronaca Rai è in anticipo di circa 3 secondi su quella Sky. Vuol dire che mentre il vostro vicino con Sky sta ancora sudando freddo, voi già esultate per il gol! E senza abbonamento (rimane sempre il canone)!

E gli italiani? Siamo noi che dobbiamo fare attenzione a non farci fregare mentre siamo troppo presi dai Mondiali…

Commenti disabilitati su tempo di calcio, la rai, Buffon e gli italiani…

è finita la scuola!

scritto da il 13 giugno 2006

Con venerdì sono finite le lezioni! Che bello, si va tutti in vacanza! Beh, non proprio tutti, ad esempio i ragazzi di terza media hanno gli esami. E per chi studente non è più, non esistono vacanze scolastiche ma solo (per fortuna) le ferie.

Ed ecco che da ieri ho cambiato un po’ le mansioni e per cominciare a “valorizzare il mio ruolo” ho passato il pomeriggio a guardare i genitori che andavano e venivano per ritirare le pagelle! A fine pomeriggio mi sono sentito veramente cresciuto, con una carica di esperienza nuova e gioia di aver fatto che scappava da tutte le parti…si scappava…scappava…

Mobbing? Chi è costui?

Commenti disabilitati su è finita la scuola!

sere d’estate

scritto da il 12 giugno 2006

Nuove proposte per le vostre sere d’estate da parte del Parco Culturale del Canavese. Il link lo trovate anche a destra sotto la categoria “sere d’estate”.

Commenti disabilitati su sere d’estate

Ivrea in C1!

scritto da il 12 giugno 2006

Unione Sportiva Ivrea Calcio 2005-2006
La rosa dell’Ivrea 2005-06
© Foto Barbara Torra
Commenti disabilitati su Ivrea in C1!

Molto del pensiero sociale, etico, giuridico, politico degli ultimi secoli sembra improvvisamente svanito, sostituito dagli spot, dalle bugie, dal culto della violenza.

Alcuni governi hanno espresso “soddisfazione?? e inviato “felicitazioni?? per l’uccisione di Al Zarqawi. E’ un altro grave sintomo di barbarie, il gioire di fronte ai morti. Chiunque siano, qualsiasi atrocita’ abbiano commesso. E’ la cultura della guerra.

Gino Strada

qui l’articolo completo che invito a leggere prima di dirmi che giustifico i terroristi. Non giustifico i terroristi ma il concetto etico di giustizia ha bisogno di essere riattualizzato.

Vangelo della Domenica

scritto da il 11 giugno 2006

Dal vangelo secondo Matteo
In quel tempo, gli undici discepoli, intanto, andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro fissato.
Quando lo videro, gli si prostrarono innanzi; alcuni però dubitavano.
E Gesù, avvicinatosi, disse loro: «Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo». 

Commenti disabilitati su Vangelo della Domenica

Tanti auguri a Diego!

scritto da il 9 giugno 2006

Tanti cari auguri a don Diego per i suoi primi 5 anni di Messa!

Ricordando quando mi aspettavi la domenica mattina per servire la messa delle 9:30!

per Marco

scritto da il 9 giugno 2006

Ciao Marco, non volevo dire che tu avessi fatto dello spam! Anzi! Solo che la tua idea mi sembra sia talmente semplice e contemporaneamente efficace che non vorrei venisse usata in modo indiscriminato da chiunque! E magari non tutti sarebbero poi così gentili da disdire e spiegare come hai fatto tu!
Riguardo ai metodi di ricerca neanch’io sono un’esperto, ho solo una infarinatura. Ma se posso permettermi ti suggerisco per la prossima volta di non fermarti a una sola guida (raccoglieresti il campione da quello che è già un campione della popolazione e del quale non sei sicuro dei parametri seguiti nella raccolta dati) e poi provare con un numero un po’ più elevato di soggetti.

Buon lavoro e complimenti ancora per l’idea che hai avuto! :-)

Buongiorno, Notte e Aldo Moro

scritto da il 8 giugno 2006

Ieri sera ho visto su Rai3 il film di Marco Bellocchio “Buongiorno, Notte”. Racconta la storia del rapimento di Aldo Moro con una particolare attenzione nella ricostruzione dell’ambiente. Lo stile anni ’70 si trova in tutto: dagli oggetti ai colori, fino allo stile di recitazione che però un po’ si perde nel trascorrere del film. Splendida ed efficace è la scelta di intervallare con gli spezzoni dei tg dell’epoca!
La sensazione finale però non è di soddisfazione: i brigatisti vengono mostrati come persone isolate, che agiscono senza mandanti e collegamenti. Con tratti di sofferenza psichica e sociale. E il regista, pur non esaltandoli, non li condanna mai.

Forse, trattando certi argomenti, bisognerebbe avere il coraggio della condanna. Perchè la violenza non puo’ mai venir giustificata, e perchè quei momenti, quegli anni, fanno ancora paura a chi li ha vissuti e si è visto che troppo facilmente si possono ripresentare.

“degustazione” via email

scritto da il 8 giugno 2006

Marco di Imbottigliato all’origine, ha fatto un semplice e banale esperimento: ha contattato 20 produttori via email per chiedere informazioni per una visita. In una settimana hanno risposto in 12.

A parte qualche leggerezza nel metodo di ricerca, mi è piaciuta l’idea che penso si possa tenere in considerazione anche per altre ricerche. Facendo attenzione a non intasare le caselle di chi lavora con email “fasulle”, penso sarebbe spam!

Per altre considerazioni più tecniche, vi lascio all’autore e a Marketing del vino da cui ho appreso la notizia.

sere d’estate

scritto da il 8 giugno 2006

Abitate nei dintorni di Torino, vi piace la musica e non sapete cosa fare alla sera? Eccovi alcuni link utili, che troverete anche nei link Sere d’estate qui a destra:

Concerti a Torino da Infogiovani, Chicobum festival, Colonia Sonora 2006

Commenti disabilitati su sere d’estate

le mastellate….

scritto da il 7 giugno 2006

Dopo la grazia-super-rapida-tanto-da-non-accorgersene, prepariamoci a un’altra grande invenzione di Mastella: una mega partitona di “liberi tutti”. In realtà non sarà solo, ma appoggiato da schieramenti molto più che trasversali, perchè i primi a uscire saranno i reclusi per reati finanziari. Cioè persone solitamente molto vicine (e utili) ai politici.

Beppe Grillo parla di “ammastellati“, ricordando un triste e dimenticato pezzo della storia italiana, i “marocchinati”.

ps: di Beppe Grilo, se volete un consiglio, limitatevi a leggere il post. Riguardo ai commenti, forse è ora che Grillo sistemi il suo mezzo di comunicazione perchè il blog così fatto non mi pare il meglio.

Commenti disabilitati su le mastellate….

non comprerò questo libro

scritto da il 6 giugno 2006

Stefano Lorenzetto, giornalista e scrittore, ha da poco pubblicato un libro (Dizionario del buon senso – Marsilio editore), che non ho intenzione di comprare. Il buon Lorenzetto vuol denunciare quelle abitudini, tutte italiane, che gli suscitano sentimenti di indagnazione. Ben venga, forse, la “denuncia” di “Gli applausi ai funerali. Le condizioni igieniche dei bagni nelle aree di servizio. La cervellotica moda di assegnare un nome alle operazioni di polizia. Gli indici di calore e le temperature percepite. Le pieghe dei bilanci. I farmaci che costano 19 miliardi di vecchie lire al chilo. Le bidelle che si lavano i perizomi a scuola…”

Ma perchè inserire anche “La battaglia a colpi di arance per le strade di Ivrea” in mezzo alle brutte abitudini nazionali? Signor Lorenzetto ha mai provato a parteciparvi, o quantomeno a informarsi sulla tradizione e sul significato di questa manifestazione, prima di attaccarla?

Mi spiace ma il suo libro non lo comprerò e inviterò chiunque a fare lo stesso.

Commenti disabilitati su non comprerò questo libro

la mia visione della rete…

scritto da il 5 giugno 2006

Un mio post di qualche settimana fa, ha suscitato un dibattito abbastanza acceso. Ho chiesto e ho lasciato passare qualche giorno per far calmare i toni, adesso, come promesso, voglio lasciare due pensieri. Il primo oggi e riguarda la mia idea di internet e di blog.

Posso riconoscere che Internet puo’ essere lo schizofrenico luogo in cui, dietro a nickname di fantasia e con identità altrettanto artefatte, possiamo “interagire” con milioni di altre persone (o altre maschere?). Ma internet è anche lo spazio di persone come Antonio Socci, Gennaro Carotenuto, Paolo Attivissimo, Beppe Grillo, Massimo Mantellini, per citarne alcuni, che con il loro nome e cognome, con la loro faccia (identità) pubblicano e si prendono la responsabilità delle loro idee. In campi e con pesi differenti, ma sempre senza nascondersi.

Il mio blog, che non ha trecento lettori ma neanche solo tre, non puo’ competere con le persone sopra menzionate. Non ho la loro caratura morale e intellettuale. Però, per rispetto verso me stesso e i miei lettori conosciuti, che sono persone a cui tengo particolarmente, mi rendo responsabile di ciò che scrivo pubblicandolo con il mio nome e cognome e penso che chi entra in casa mia per esprimere un’idea lo debba fare presentandosi con il suo nome.

Ho lasciato la possibilità di inserire commenti, anche se il blog è casa mia e non di chiunque passi, perchè potrò non concordare ma mi piace ascoltare le opinioni altrui. Continuerò a lasciare aperto ma penso di poter chiedere a chi entra di presentarsi, soprattutto quando si commenta attaccando…

L’Unione Europea ha approvato una legge che consente la pratica dei trucioli di legno, i cosidetti chip, nel vino. La notizia non ha trovato grande spazio nei telegiornali (ma perchè le castronerie europee riescono sempre a passare in sordina?!). Tra i diversi articoli che invece si trovano su internet, ce n’è uno molto interessante, per l’excursus storico sull’uso del legno nel vino e sull’uso di porcherie anche peggiori dei chip, di Aristide.