grande nuoto!

scritto da il 31 luglio 2006

Mi sta venendo letteralmente un senso di nausea ogni volta che sento parlare di calcio, dalla tv alla radio. Anche perchè è chiaro che quel mondo sporco e malato non ha intenzione di cambiare, soprattutto dopo che il Signor Commissario Straordinario, da tutti considerato moralizzatore comunista, firma una lettera di raccomandazioni per il povero Milan del poco signor Berlusca affinchè possa giocare in Champions.

E il fastidio aumenta quando viene dato meno spazio alle imprese dei nostri nuotatori, dall’ORO di Alessia FILIPPI e della STAFFETTA 4 x 100 all’ARGENTO Rosolino. Forza ragazzi, nessuno scenderà in piazza per festeggiarvi ma Voi potrete ancora girare a testa alta!

Commenti disabilitati su grande nuoto!

Si sa che uno dei grandi problemi dell’Italia è non destinare soldi alla ricerca. E le ricerche di psicologia non hanno trattamenti di favore, anzi penso siano viste ancora come meno remuneranti delle altre. Per ovviare alla carenza cronica di soldi e contemporaneamente raggiungere un’ampio campione statistico, dall’Università di Padova è partito il primo studio online su giovani gay e il suicidio.

La percentuale di tentati suicidi in ambito omosessuale è tre volte superiore alla popolazione generale. E’ quindi doveroso attuare dei piani di prevenzione. E, pur riconoscendo l’esclusione dalla ricerca delle persone off-line, la rete sembra essere la via migliore. Via che aveva già anticipato Imbottigliato all’origine in un altro settore!

fonte e approfondimento: Psicocafè

Commenti disabilitati su Primo studio online su gay e suicidio

Ricerca sulla Francia

scritto da il 26 luglio 2006

GEOGRAFIA:

La Francia confina a nord con il Mare del Nord ed il Belgio, ad ovest con l’Oceano Atlantico, a Sud con il Mar Mediterraneo e la Spagna, a est con la Svizzera, la Germania, il Lussemburgo e con i CAMPIONI DEL MONDO.
Per pochi chilometri non ospita nel suo territorio la più alta cima d’Europa, il Monte Bianco, che si trova in Italia. (per quanto loro dicano il contrario!)

STORIA:

Può vantare uno dei più grandi condottieri della storia, Napoleone… che era italiano. Per il resto è famosa per aver bombardato un paio di atolli.

PRODUZIONE E IMPIEGHI:

La Francia è famosa per:

1) la Gioconda… che è italiana
2) ospitare la Bellucci… che è italiana

E’ inoltre rinomata per i formaggi, secondi solo a quelli italiani, il vino, la cui produzione è seconda solo a quella italiana e la moda, la quale cede il passo solo a quella italiana.

SPORT:

Nel basket vanta un 3° posto all’ultimo Europeo a distanza di 52 anni dall’ultimo podio.
Nella pallavolo vanta un paio di podi minori.
Nel ciclismo non ha più un atleta decente dai tempi di Jalabert.
L’unico tennista serio che può vantare… è donna.
Sono molto fieri della loro Nazionale di Calcio che è composta tra l’altro da:
a) Zidane… che è algerino
b) Thuram… che è di Guadalupe
c) Trezeguet… che è argentino
d) Boumsong… che è camerunense
e) Vieira… che è senegalese
f) Makelele… che è congolese
g) Malouda… che è guyanese

CIBO:

Mangiano rane ma ultimamente stanno andando ancora un pò più in là, ingoiando dei bei rospi.

Commenti disabilitati su Ricerca sulla Francia

Ieri sono state emesse le sentenze della corte federale. E l’unica squadra veramente colpita è la Juventus. A far da contraltare c’è invece un’altra squadra, che con la Juve andava più che a braccetto, e che con questa sentenza si trova vincitrice e senza più rivale. Milan e Juve erano culo e camicia, facile vedere oggi chi aveva un ruolo e chi l’altro!

Penso che oggi siano ancora più significative le parole di Gramellini scritte 12 giorni fa. Titolo: LA SALAMANDRA del 15/7/06

“Altro che caimano. Quell’uomo è una salamandra. Passa in mezzo a qualunque fuoco e raccatta i cadaveri bruciati di chi ha osato sfidarlo, ma anche di chi si è illuso di poter rimanere troppo a lungo suo socio. Qui non c’entrano le idee politiche e le passioni tifose, ma soltanto i fatti.

Tangentopoli: l’amico Bettino Craxi finisce ad Hammamet, lui ne arraffa gli elettori e sale a Palazzo Chigi. Calciopoli: la Juve di Moggiraudo, sua alleata storica, precipita in B a meno 30, che anche se dovessero ridursi in appello significano due anni senza serie A. Invece il Milan non solo resta nel campionato principale e diventa padrone unico del calcio italiano, ma acquisisce la possibilità di soffiare i talenti migliori alla vecchia compagna d’avventure. Altro che piazzale Loreto a tappe, come vaticinato dal fedele Confalonieri durante la campagna di terrorismo psicologico delle ultime ore. Questo è un trionfo. Di più: un affare. Come se un mese fa gli avessero detto: ti offriamo l’esilio calcistico del tuo socio juventino, a cui potrai portare via i pezzi pregiati a prezzi d’occasione, e in più il drastico ridimensionamento di quel Della Valle che molti fastidi ti ha procurato in Confindustria e nella Lega Calcio. In cambio ti chiediamo di darci 5 sconfitte in campionato (a tanto ammonta la penalizzazione di 15 punti) e di rinunciare per un anno alla Champions League (ma non alla Coppa Uefa, grazie a un cavillo che spieghiamo sul giornale) Ci stai?

Eccome se ci è stato. Manovrando ancora una volta con spregiudicatezza l’arma atomica dei diritti televisivi. Col Milan retrocesso, nessuna squadra avrebbe più visto un euro. Così invece il sistema è salvo e in B ci vanno soltanto gli altri. Si conferma un assunto ormai consolidato: per qualche strana e incomprensibile congiunzione astrale, l’unico essere umano che sia mai riuscito a fregare Berlusconi rimane un tifoso del Toro: Romano Prodi. “

Commenti disabilitati su sentenze del calcio – parte seconda

eBay alza i prezzi

scritto da il 25 luglio 2006

Il noto sito di aste e compravendita, eBay, ha alzato i prezzi delle commisioni. Sembrerebbe che gli affari non vadano troppo bene ma questa decisione ha suscitato polemiche e raccolte di firme per protesta.

Io ho provato una volta sola ad usarlo e mi sono trovato bene, anche economicamente ho risparmiato. Però con gli aumenti previsti non so quando vantaggio potrà ancora esserci, in particolare per quelli che sono i negozi di eBay.
fonti e articoli: Zeus e PI

Commenti disabilitati su eBay alza i prezzi

Sembrerebbe che la nuova frontiera del lusso sia il sottomarino. Così, invece di acquistare la villa oggi si preferisce pensare a un sottomarino personale…

fonte: Apogeonline

Ambizioso e molto interessante il progetto avviato da Wine Surf: hanno fatto nascere la prima guida gratis e online ai vini italiani. Non dovendo uscire un volume unico, i capitoli si compongono poco alla volta. In questa prima fase si parte con i vini bianchi, più bevuti d’estate e quindi più interessanti al momento. La filosofia è quella di anticipare le guide tradizionali, arrivando a fornire le indicazioni quando servono e si è partiti con l’Alto Adige. Colorate e d’effetto, anche se non subito leggibili, le icone delle degustazioni.

Staremo a vedere…e assaggiare!

Commenti disabilitati su la prima guida gratis e online ai vini italiani

a NY va di moda la frutta

scritto da il 20 luglio 2006

Imbottigliato all’origine, nel suo resoconto dalla Grande Mela, racconta come stiano andando di moda i chioschi che vendono frutta. In questa moda (salutare e da raccomandare) forse siamo arrivati prima noi, già qualche anno fa, avevo trovato in giro per Roma bancarelle di frutta pronta da consumare. In quanto a mangiare bene siamo ancora i migliori! Ma forse bisognerebbe prendere esempio e diffondere un po’ di più questa “moda”…senza far pagare mezza mela 2 euro!
Buona continuazione di viaggio Marco! E continua a raccontarci ciò che incontri!

Commenti disabilitati su a NY va di moda la frutta

Domenica 19 luglio 1992, dopo aver pranzato a casa di amici, Paolo Borsellino si reca insieme alla sua scorta in via D’Amelio, dove vive sua madre.

Una Fiat 126 parcheggiata nei pressi dell’abitazione della madre con circa 100 kg di tritolo a bordo esplode, uccidendo oltre a Paolo Borsellino anche Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta), Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cusina e Claudio Traina. L’unico sopravvissuto è Antonino Vullo. Pochi giorni prima di essere ucciso, durante un incontro organizzato dalla rivista Micromega, Borsellino parlò della sua condizione di “condannato a morte”. Sapeva di essere nel mirino di Cosa Nostra e sapeva che difficilmente la mafia si lascia scappare le sue vittime designate.

fonte: Wikipedia

Commenti disabilitati su 19 luglio 1992: La strage di via d’Amelio

Canone Rai per il pc?!

scritto da il 18 luglio 2006

In questi giorni il Governo sembra voler cancellare antichi privilegi italici, dai notai ai taxisti passando per i farmacisti. Grandi applausi arrivano dalle unioni dei consumatori, ma non voglio e non sono preparato per entrare nel merito delle azioni governative per le singole categorie.

Piuttosto, leggendo l’articolo di Punto Informatico, che segnala come chi possiede anche solo il pc dovrebbe pagare il canone Rai, penso che il Governo potrebbe iniziare a rivolgersi anche, e ancor meglio subito, ai suoi antichi privilegi…

Commenti disabilitati su Canone Rai per il pc?!

Dal vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù chiamò i Dodici, ed incominciò a mandarli a due a due e diede loro potere sugli spiriti immondi. E ordinò loro che, oltre al bastone, non prendessero nulla per il viaggio: né pane, né bisaccia, né denaro nella borsa; ma, calzati solo i sandali, non indossassero due tuniche.
E diceva loro: «Entrati in una casa, rimanetevi fino a che ve ne andiate da quel luogo. Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi, a testimonianza per loro». E partiti, predicavano che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano di olio molti infermi e li guarivano.

Commenti disabilitati su Vangelo della Domenica – Beata Vergine del Carmine

Massimo Gramellini 14/07/06

Un processo celebratosi secondo le regole del diritto sportivo sta per decidere in quale serie giocheranno alcune squadre di calcio piuttosto note. I dirigenti interessati aspettano la sentenza con agitazione comprensibile, ma in rispettoso silenzio. Tutti tranne uno. Il solito. Quello che riconta le schede elettorali ormai da qualche mese e che ancor prima di conoscere il destino del suo Milan mette le mani avanti: «Non accetteremmo una decisione che penalizzasse i tifosi». E quindi? Farà invadere la Federcalcio da Boldi e da Bondi? Legherà Galliani a una traversa di San Siro? Il dialetto piemontese ha un’espressione splendida per definire un atteggiamento del genere. «Cissé la maraja», traducibile con: aizzare i ragazzacci. In senso metaforico, fomentare i bassi istinti che si agitano dentro ciascuno di noi. A ben pensarci, è ciò che quest’uomo ha fatto per anni: sdoganare i pruriti anarcoidi del cittadino medio e dar loro la legittimità di autentiche rivendicazioni. Avrebbe fallito, non si fosse rivolto a un pubblico che non aspettava altro. Quelli che quando il figlio viene bocciato si arrabbiano con il professore invece che col somaro. Che se il vigile gli dà una multa per divieto di sosta, è perché ce l’ha con loro e comunque la colpa è del Comune che non fa i parcheggi.

Quelli che se un altro cantante regista attore valletta impiegato muratore idraulico vince un premio oppure ottiene un aumento, dietro c’è sempre qualche complotto e una volontà precisa di discriminazione nei loro confronti. Quelli, insomma, che non sanno perdere e, rifiutandosi di assumersi le responsabilità dei propri errori, continuano a commetterne. Il bello è che lui, il pifferaio capo, non è affatto come loro. Sa imparare dagli sbagli e per questo è ancora sulla breccia a settant’anni. Ma per miopia di bottega preferisce dare cattivi consigli che buoni esempi.

Commenti disabilitati su “Non accetteremo” di Massimo Gramellini

quando è giusto è giusto…

scritto da il 15 luglio 2006

Visto che uso il blog per parlare di ciò che non va, mi pare giusto riportare anche le cose belle quando capitano. E quindi devo ringraziare il mio direttore (che ho scoperto essere mio assiduo lettore), per avermi concesso dei giorni di permesso. Non posso entrare nei particolari, ma visto che non era obbligato a darmeli e invece l’ha fatto anche con stile, mi pare giusto ringraziarlo!

E’ in atto una raccolta firme per inviare una lettera al Presidente del Consiglio. La letterà conterrà un invito ad abbracciare il software open source nella Pubblica Amministrazione. Nel 2004, la spesa per l’acquisto del solo software è stata di 483 milioni di euro!
In questa pagina è possibile firmare per sostenerla.

Fonti: Zeus News e Punto Informatico

Commenti disabilitati su Caro Prodi: vuoi tagli alla spesa pubblica? Passiamo all’open source!

Firefox ha ripreso a volare

scritto da il 14 luglio 2006

Firefox (che io uso con grande soddisfazione!) è salito al 13% del mercato dei browser, mentre IE è crollata dal 95% all’83%…

Posso darvi un consiglio? Date una mano a farlo crollare ancora di più!

fonte: Punto Informatico

Commenti disabilitati su Firefox ha ripreso a volare