e ritorna San Remo…

scritto da il 23 febbraio 2007

Lo spunto mi è arrivato dalle parole di Massimo Gramellini di oggi: “Vergogna, il ministro ha cambiato in corsa una legge pur di consentire alla Rai di pagare i compensi milionari di Pippo Baudo e Michelle Hunziker. Peccato che i presentatori del prossimo Sanremo non guadagnino certe cifre in virtù di una congiura cosmica, ma perché molti di noi seguono i loro programmi, leggono i pettegolezzi che li riguardano e comprano i prodotti a cui fanno pubblicità. (…)”.

Lascio a voi continuare la piacevole lettura, che tocca anche il momento politico che stiamo vivendo, per una riflessione. A me San Remo non piace e non lo guardo perchè non lo trovo interessante. Però riempie la serata, anzi una settimana di serate, a tanta gente. Quali sono gli ingredienti di questo riempimento? Provo a elencarli per punti:

a) il PRESENTATORE, padrone di casa e dello spettacolo;

b) la/le VALLETTA, che puo’ arrivare ad essere co-presentatrice, sufficientemente (s)vestita da intrigare il pubblico;

c) l’OSPITE, meglio se straniero;

d) CANTANTI e CANZONI “opportunamente selezionati”;

e) il DOPO-FESTIVAL, per continuare a divertirsi e andare a nanna tardi come i giovani.

Ma perchè non spegnere la tv, non guardare il Festival e organizzarsi il proprio di FESTivAl? Per gli ingredienti? Rivediamoli punto per punto, tenendo presente che quelli che vi proporrò, potranno essere usati in una sola serata o in più serate, liberamente mescolati tra loro:

a) il PRESENTATORE, padrone di casa e dello spettacolo: semplicemente VOI, i migliori padroni di casa e della propria vita che uno può avere. Sceglierete modi e tempi di svolgimento della rassegna.

b) la/le VALLETTA, che puo’ arrivare ad essere co-presentatrice, sufficientemente (s)vestita da intrigare il pubblico: nel nostro caso si parlerà al singolare e sarà la vostra compagna, moglie, fidanzata. Abbandonato il ruolo di valletta sarà la co-presentatrice, se non regina della serata. Chiedetele di truccarsi e vestirsi in modo speciale per voi, e poi…via con la festa! Che potrà continuare anche dopo, perchè il vestito se lo toglierà davanti a voi e non in un camerino…

c) l’OSPITE: non cercate lo straniero, è meglio l’amico, anzi gli amici, che da un po’ non incontrate o anche quelli con cui vi vedete sempre. Invitateli a cena e quasi sicuramente arriveranno con una buona bottiglia. Non dovrete pagarli perchè siano vostri ospiti, e se porteranno anche i pasticcini, allora avete risolto anche il punto e.

d) CANTANTI e CANZONI “opportunamente selezionati”: i vostri Cd, cassette e magari Lp, che potrete ascoltare per tutta la serata. Il meglio per le vostre orecchie, quelli che regalano le emozioni senza tempo. Utili anche per il punto e.

e) il DOPO-FESTIVAL, per continuare a divertirsi e andare a nanna tardi come i giovani: questo punto è variabile. Nel caso di presenza del punto b, lascio alla vostra fantasia. Se no (ma possono anche convivere), aprire una bottiglia di quelle buone e, seduti intorno a un tavolo: carte, chiacchere e cibo da sgranocchiare.

Scusate la lunghezza, ma organizzandovi il vostro FESTivAl lo share cadrà e Baudo andrà in pensione. Non ne vale la pena?!

ps: sono perfettamente consapevole che tante spese di San Remo sono coperte dagli sponsor, ma vorrei sapere esattamente quante…