Volete, con la complicità del tempo libero di agosto, andare a spasso per Torino con una guida? Il Comune vi offre alcuni itinerari già “preconfezionati”, divisi in due sezioni: itinerari brevi e approfonditi.

Ogni Passeggiata alla scoperta della Città è disponibile in formato audio da ascoltare con il vostro lettore. Ci sono tre formati: mp3, iPod (m4a) e Pocket PC (wmv). E in questi ultimi due formati, l’audio è accompagnato dalle immagini delle singole tappe del percorso. Oltre alla traccia audio è sempre disponibile in formato PDF la mappa dell’itinerario, da scaricare e stampare.

E infine, se dovete accompagnare degli stranieri, alcuni itinerari sono scaricabili anche in inglese e francese (al fondo ho reso internazionale il post con due resoconti in lingua straniera!).

Che altro aggiungere? Ringraziamo e facciamo i complimenti al Comune di Torino e poi… buona passeggiata!
La scelta per adesso è tra questi itinerari: I mille volti di Torino; A spasso tra musei, arte e moda; Storia, cultura e…caffè; Dal fiume al monte; Lungo il Po, nella natura; La Notte, dal tramonto all’alba; Piazza Castello e il Duomo; I salotti della Città; Via Po.

Torino on foot – Walks to explore the City
Audio walks to explore the city for your mp3 player. The walks are available in mp3, iPod (.m4a) and Pocket PC (.wmv) versions. iPod and Pocket Pc versions have got images of every point of the itineraries.Is it possible to download also the map of every walk (PDF).

Torino à Pied – Des promenades à la découverte de la ville dans un format audio pour vos lecteurs mp3.
Les itinéraires à pied en ville sont disponibles en format mp3, iPod (.m4a) e Pocket PC (.wmv). Dans les deux derniers formats, l’audio est accompagné par les images de chaque étape du parcours. A part la trace audio, est disponible en format PDF la carte de l’itinéraire qui peut être déchargée et imprimée.

Commenti disabilitati su a spasso per Torino con la guida

Come si può riconoscere un presunto criminale quando questo si è abraso i polpastrelli? Leggevo su LaStampa che a Torino i carabinieri, da alcuni anni, hanno sistematizzato una procedura che si basa sulle impronte palmari. E curiosamente, uno tra gli elementi più importanti che permettono l’identificazione è quella che la chirologia definisce la “linea del cuore”, la linea più alta fra quelle presenti sulla mano. La linea del cuore si presenta con caratteristiche molto differenti: può essere singola, doppia, tripla, presentare interruzioni e riprese, svolazzi verso l’alto o improvvise cadute. Utile è anche la “linea del destino”, che sale dalla base della mano sin quasi all’attacco delle dita.

Queste “linee” che offrono a maghi, astrologi ed indovini la strada per viaggiare nel passato e soprattutto nel futuro delle nostre storie, diventano anche un sistema sicuro per identificare un criminale. Che davvero sia già tutto scritto nella nostra mano?!

Lo chiamano “metodo Torino?? e verrà presto utilizzato da numerose altre Procure italiane, anche se attualmente manca ancora un software dedicato per l’analisi del palmo. Siamo ad agosto e certe notizie lasciano sempre un dubbio di bufala, ma mi piace tanto pensare ai nostri carabinieri che si fanno un baffo di Horatio e della tecnologia di CSI!

Commenti disabilitati su il carabiniere chiromante di Torino