pochi laureati in Italia

Scritto da il 11 settembre 2008

ATTENZIONE: questo post e' piu' vecchio di 12 mesi. I commenti sono stati percio' chiusi. Per qualunque segnalazione usate la maschera contattami.

Secondo un rapporto OCSE, di cui non sono riuscito a trovare l’originale, in Italia ci sono pochi laureati.

Secondo Repubblica.it e RaiNews24, «l’Italia si colloca al di sotto della media di Cile e Messico, in una classifica impietosa che lo vede fanalino di coda insieme a Brasile, Turchia, Repubblica Ceca e Slovacchia».

Parlando di numeri, prendo sempre dalle due fonti sopra, «in Italia solo il 17% della popolazione tra i 24 e i 34 anni ha conseguito una laurea, percentuale che scende al 9% se si prende in considerazione la fascia di età tra i 55 e i 64 anni. Nell’Ocse (che non capisco che paese sia! NdMia) invece l’educazione terziaria riguarda il 33% dei giovani tra i 25 e i 34 anni e il 19% dei più anziani».

Oggi, durante la pausa, si commentava con altri colleghi che saremo anche pochi ad avere una laurea in Italia.

Ma tanto poi finiamo in un call-center. Più bello di altri, ma sempre call-center…

(per completezza, gli articoli sono su Repubblica.it e RaiNews24)

Un commento per “pochi laureati in Italia”

  1. Daniele scrive:
    11 settembre 2008 at 16:25

    Credo che il documento originale in questione sia questo:

    http://www.oecd.org/dataoecd/21/17/41278806.pdf

    ciao! :-)