chi è antidemocratico è antifascista

Scritto da il 15 settembre 2008

ATTENZIONE: questo post e' piu' vecchio di 12 mesi. I commenti sono stati percio' chiusi. Per qualunque segnalazione usate la maschera contattami.

Fini alla festa dei giovani di AN: “E’ doveroso dire che, se non è in discussione la buonafede, non si può equiparare chi stava da una parte e combatteva per una causa giusta di uguaglianza e libertà e chi, fatta salva la buonafede, stava dalla parte sbagliata”.

“Sono convinto non da oggi che la destra italiana debba senza ambiguità e reticenze dire che si riconosce in alcuni valori certamente presenti nella Costituzione: la libertà, l’uguaglianza e la giustizia sociale. Valori che hanno guidato e ancora guidano il cammino della destra e che sono valori di ogni democrazia e che a pieno titolo sono antifascisti” (fonte ANSA.it).

L’avrà anche detto per convenienza politica, ma che peso hanno queste parole!

Chissà, se un giorno anche qualche ex dell’altra parte dirà: “Stalin, Mao & c. erano sanguinari dittatori egocentrici”. Potrebbe essere il primo passo per tornare a contatto con chi vive a progetto…

2 Commenti per “chi è antidemocratico è antifascista”

  1. Daniele scrive:
    15 settembre 2008 at 17:29

    Un altro tema ulteriore è “quanto durano queste parole?”.
    Erano “dure parole” anche quelle con le quali Fini sanciva la fine del rapporto con Berlusconi. Durate l’effimero spazio della caduta di un governo.

  2. Massimo Sozzi blog » Archivio blog » Spike Lee e i partigiani scrive:
    30 settembre 2008 at 09:28

    […] qualche giorno fa concordavo con Fini: Salò e tutto ciò che la fece nascere fu uno sbaglio. E, contemporaneamente, i partigiani non […]