2 giugno 2011: si lavora…

Scritto da il 2 giugno 2011

ATTENZIONE: questo post e' piu' vecchio di 12 mesi. I commenti sono stati percio' chiusi. Per qualunque segnalazione usate la maschera contattami.

Il 2 giugno 1946 gli italiani furono chiamati alle urne: con un referendum scelsero tra Repubblica e Monarchia.

Il risultato della scelta è abbastanza conosciuto e il 2 giugno divenne così la Festa della Repubblica.

Per qualche anno, dal 1977 al 2001, i festeggiamenti vennero spostati alla prima domenica di giugno. Motivi economici (sic!).

Poi, per fortuna, un piccolo grande uomo, di nome Carlo Azeglio Ciampi, ci ricordò che festeggiare il proprio compleanno è una cosa bella e importante. E i festeggiamenti tornarono al giorno giusto: il 2 di giugno di ogni anno.

2 giugno 2011: io oggi andrò a lavorare. I turni dati dall’azienda hanno deciso così. E’ proprio necessario? Non lo so, non importa.

Ciò che davvero mi rattrista sono le reazioni che ho visto intorno a me: menefreghismo, assoluta indifferenza; quasi fosse normale lavorare in un giorno di festa.

Siamo davvero sicuri che gli italiani, il 2 giugno 1946, scelsero la Repubblica? Perchè io ho l’impressione di essere circondato da monarchici…

Viva l’Italia, viva la Repubblica.

 

I commenti sono chiusi.